Esibizionismo on line: tra aziende e mitomani

di Francesco Russo Commenta

Social network e chat, oltre a dare la possibilità di comunicare, danno sicuramente un forte input esibizionistico oltre che voyeuristico del Web. Molte sono le persone che si esibiscono, e dalle ultime stime sembra che ancor più sono le persone che invece soffrono da sindrome del guardone sul social network.

Se si da uno sguardo alle statistiche, poi, sembra che nei prossimi quattro anni, la situazione è destinata a cambiare ancor di più, con una evoluzione che porterà ad un incremento di quasi cinque volte il numero degli attualmente connessi ed iscritti ai social network.

L’interesse dell’utenza verso questo tipo di migrazione, giunge da diversi fattori. Principalmente sembra esserci la presenza del se sul web, che ormai è quasi obbligatoria, per ognuno di noi. Gli altri fattori sono nell’effetto informativo che in maniera circolare sta stravolgendo i media tradizionali, oltre che una serie di cambiamenti nel modo stesso di comunicare.

In pratica, se un tempo a farla da padrone erano i PR dei locali notturni, ad oggi sembra che il più socievole sia colui che riesce a farsi un profilo bis se non addirittura tris come account sul social network. Ovviamente non consideriamo nel nostro elenco di “esibizionisti”, le Aziende, che ovviamente devono puntare verso l’alto per incrementar i propri business e veicolarli attraverso il mondo del web. Seppur queste, a volte, sembrano essere in netta diminuzione rispetto ai profili di personaggi esibizionisti che si limitano a fare una vera e propria collezione di amici, che alla fine risulta essere reale al 10% all’incirca.

E’ verificato infatti, che gli individui che hanno un profilo più esibizionistico rispetto agli altri, abbiano un numero maggiore di amicizie legato soprattutto agli sconosciuti. Sconosciuti che fanno numero, e di cui si va a nascondere i post in bacheca perché sul serio non interessa nulla della propria vita quotidiana. Questione di mitomania? Chissà…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>