Wake Up: da Barletta a favore dei social network

di Francesco Russo Commenta

Anche l’Italia cerca di andare sempre più vicino alle mete socialtecnologiche delle grandi compagnie americane, e da Barletta arriva il primo campanello di conferma. I classici colloqui di lavoro con orari rigidi ed inflessibili, gli abiti lunghi scuri e la giacca e cravatta, non sono più di moda per le Aziende del XXI secolo che abbattono lo stress da colloquio di lavoro in altro modo. Il tutto nasce a Barletta, dalla società Wake Up, che essendo alla ricerca di personale da inserire nel proprio organico, sarà la prima agenzia italiana che effettuerà dei colloqui di selezione su Facebook. L’agenzia di comunicazione di Barletta (Bari), esce fuori dagli schemi con il suo comunicato stampa scioccante e le campagne pubblicitarie organizzate per far capire il proprio abbandono dei vecchi metodi classici di selezione del personale. Il search effettuato da Wake Up in questo primo step, è esteso a tutte le figure professionali di cui un’agenzia di pubblicità può avere bisono, a partire da una segretaria, fino ad arrivare all’account manager, passando per il grafico ad creativo, al web designer. Gli interessati alla proposta, possono postare il proprio materiale ed auto sponsorizzarsi (mettendo in mostra il proprio talento inviando curriculum, video, foto, pubblicità, e varie) sulla bacheca di Wake Up sul noto Facebook dopo aver richiesto l’amicizia. L’alternativa possibile è quella di inviare i lavori tramite e-mail all’indirizzo fornito [email protected] La scadenza per la consegna del materiale è posta per giovedì 16 Aprile 2009 alle ore 19.00 ed i colloqui si svolgeranno on line su Facebook a partire da lunedì 20 Aprile 2009 dalle ore 17.00 alle ore 19.00. Questo nuovo metodo di ricerca, ha reso interessati molti giovani che in questo periodo di crisi lavorativa, hanno preso al volo questa opportunità di crescita offerta in Italia. La possibilità di candidarsi da qualsiasi luogo d’Italia rende accattivante l’idea di una crescita personale ma soprattutto rende “golosa” la possibilità di mostrare i propri lavori ad via vai di professionisti che stanno affolando il profilo di Wake Up sia per curiosità che per cercare nuovi talenti creativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>