Il futuro di Zynga? Più soldi e meno rischi

di Redazione Commenta

Se avete pensato che Zynga stesse continuando a perdere colpi dopo la chiusura di Cityville 2, ebbene avete preso un granchio. In realtà anche questa mossa fa parte del piano della società per aumentare il capitale e dare così un po’ di respiro alla compagnia e ai suoi investitori.

A questo proposito il management team della Zynga, formato dal CEO Mark Pincus e dai nuovi arrivati David Ko e Mark Vranesh, ha le idee molto chiare: massimizzare le entrate portando al minimo rischi. Tutto questo si traduce nei drastici tagli che hanno colpito quei prodotti, ovvero i giochi Facebook, che non hanno incontrato i favori del pubblico o che comunque hanno avuto un successo inferiore alle aspettative.

Insomma il motto di Zynga per il 2013 è “o tutto o niente”. Ed è con questo spirito che la compagnia leader dei social games si prepara ad invadere il mercato delle app mobili. Quello del mobile, infatti, è visto da Pincus come una straordinaria opportunità di guadagno, tanto da spingere verso una più forte distribizione dei servizi in questo settore.

We are creating a network that will make it easier for people to play together. It will offer a powerful distribution channel.

Oggi il 21% dei guadagni della società arriva proprio dalle app mobili. L’anno scorso nello stesso periodo la percentuale era appena dell’8%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>