Twitter: rallentamenti causati da continui spam

di Marcin Szyszko Commenta

In questi giorni Twitter ha subito dei notevoli rallentamenti che sono stati causati dall’eccessivo spam presente nell’ultimo periodo. Ma chi è stato a provocarlo? Sono due account fasulli che ingannano tutti con i propri annunci. A segnalarlo ed a renderlo noto è una nota azienda di sicurezza informatica F-Secure. Annunci bugiardi che facevano credere agli utenti di poter raccimolare enormi somme di denaro in poco tempo. In tanti ci sono cascati ed ecco il perchè di tutto questo rallentamento.

Ecco quali sono nello specifico questi due:

  • Kristen Andrews, di Miami, ecco cosa citava in un suo messaggio:

Il mio ragazzo mi ha segnalato via email questo sito dove è possibile entrare gratuitamente per partecipare a un torneo di giochi online e vincere 5000 dollari!

Di seguito dava un link reindirizzante ad un sito da quale si scaricava direttamente il file goldencasino.exe.

  • Jason, del Nevada, ha inviato invece un messaggio scrivendo che c’era la possibilità di vincere un Range Rover gratis aprendo la pagina di un sito da lui linkato, nella segnalazione twitter stessa. Ma il reindirizzamento era fasullo e continuo. Difatti si accedeva ad una pagina nella quale veniva descritto un modo per guadagnare 5.000 dollari al mese semplicemente grazie alla pubblicazione di link su Google e successivamente ancora ad un’altro sito ove si spiegava come guadagnare 6.500 euro mensili. Tutta una rete di reindirizzamenti fasulli.

Una volta ricevuta la segnalazione, Twitter ha subito provveduto. Lo dichiara anche Patrick Runald, chief security advisor degli F-Secure Security Labs:

Twitter è consapevole di quanto è successo e ha cancellato i falsi account nel giro di 10 minutiIl problema però è un altro: su Twitter stanno aumentando sensibilmente i tentativi di frode. Gli utenti di Twitter devono fare molta attenzione ai loro contatti ed essere molto cauti nel cliccare su URL e tinyurl.

Ora tutto è tornato nella norma. E voi ricordate: pensateci bene due volte prima di aprire qualsivoglia link!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>