Tuteliamoci da Facebook con Internet Explorer 6

di Francesco Russo Commenta

 

Mai pensato a difendersi da Facebook? Probabilmente si, ma i mezzi a nostra disposizione sono sempre stati pochi, anche se di recente c’è stato un qualcosa che ha fatto si che si siano scoperti nuovi (vecchi) mezzi per aumentare il proprio stato di privacy nell’utilizzo di Facebook. Parliamo del “vecchio” browser di casa Microsoft, Internet Explorer 6.

Questo sistema operativo è ovviamente stato sconsigliato da tutti ed anche dall’azienda produttrice stessa, perchè definito come inefficientemente sicuro e soprattutto non adatto a supportare i nuovi servizi e le nuove tecnologie di cui vive oggi il web. Il passaggio d’obbligo quindi secondo l’azienda per la versione 8, o ancora ai concorrenti Chrome, Firefox, Opera e Safari. Molte aziende, si sono però rifiutate di fare questo passaggio e di conseguenza, hanno mantenuto il vecchio browser, scoprendo qualcosa che potrà tornare utili a molti navigatori….
Il browser, nella sua non innovazione ha permesso più facilmente di effettuare il blocco di siti come Facebook, come Twitter, come YouTube ed altri social network.
A dimostrare questo è stato Stuart Strathdee, esperto di sicurezza che lavora direttamente alla Microsoft. Tutte le ziande, infatti hanno notato come i social network (quasi tutti) a causa delle vecchie tecnologie non integrate (e non integrabili) nel browser in versione 6, non permettono il funzionamento corretto di tutti i social network e di conseguenza, demotivano l’utente all’utilizzo.
Una sorta di filtro “naturale” che non deve dare altri pensieri agli amministratori di rete nell’andare a bloccare siti, installare filtri o monitorare costantemente le reti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>