Scongiurato il ban TikTok negli USA: le ultime di oggi 21 settembre

di Gio Tuzzi Commenta

Arrivano novità importanti dagli USA, in attesa della natura evoluzione di questa vicenda

Il presidente Trump ha dato l’approvazione provvisoria a un accordo che manterrà in vita una famosa app ed eviterà, a conti fatti, il tanto temuto ban TikTok negli Stati Uniti, risolvendo un confronto di mesi tra un’app di successo resa popolare da adolescenti e funzionari della Casa Bianca che hanno visto il servizio come un rischio per la sicurezza nazionale. Insomma, un epilogo positivo per questa vicenda, che tuttavia non possiamo considerare a tutti gli effetti definitivo.

TikTok

Come è stato scongiurato il ban TikTok negli USA

I download di TikTok sarebbero stati banditi negli Stati Uniti a partire da mezzanotte di domenica, ma ora questo scenario è stato evitato: “Ho dato all’accordo la mia approvazione“, ha detto Trump. “Approvo l’accordo nei suoi concetti fondamentali“. Nell’ambito dell’accordo per salvare TikTok, la società tecnologica statunitense Oracle si sta unendo a Walmart per formare una nuova realtà chiamata TikTok Global, che avrà sede negli Stati Uniti.

Tale accordo sembra soddisfare le preoccupazioni della Casa Bianca sulla sicurezza dei dati degli utenti americani, anche se si prevede che la società tecnologica cinese ByteDance mantenga la sua posizione di maggioranza.

TikTok, che ha circa 100 milioni di utenti mensili attivi negli Stati Uniti, è di proprietà del gigante tecnologico cinese ByteDance. Per mesi, l’amministrazione Trump ha spinto TikTok a rescidere i suoi legami con ByteDance. I funzionari della Casa Bianca e alcuni democratici a Washington temono che il regime autoritario cinese possa accedere ai dati degli americani tramite l’app e utilizzare le informazioni per ricattare o lanciare campagne di disinformazione.

Secondo il nuovo accordo, Oracle ospiterà tutti i dati degli utenti statunitensi di TikTok e salvaguarderà i sistemi informatici di TikTok “per garantire che i requisiti di sicurezza nazionale degli Stati Uniti siano pienamente soddisfatti”. Questo, almeno, quello che è emerso oggi 21 settembre da una dichiarazione pubblica ed ufficiale da parte dello staff di TikTok:

Anche se siamo fortemente in disaccordo con le implicazioni di TikTok come minaccia alla sicurezza nazionale, comprendiamo comunque le preoccupazioni“, ha scritto Vanessa Pappas, capo ad interim di TikTok, in una dichiarazione sabato. “Siamo lieti di aver confermato oggi una proposta che risolve i problemi di sicurezza dell’amministrazione e risolve le questioni sul futuro di TikTok negli Stati Uniti“. Dunque, niente ban TikTok per ora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>