Mobster al primo posto tra i social games di MySpace

di Redazione 2

Quando si parla di social games, pensiamo subito a Facebook. Ma non dimentichiamo che anche MySpace ha introdotto da tempo le applicazioni di terze parti, e naturalmente i giochi riscuotono sempre il successo maggiore. Anzi, a differenza di Facebook, la comunità dei videogiocatori dimostra una maggiore costanza, tanto che il numero degli utenti attivi al giorno non conosce flessione, anzi, sembra essere in continuo aumento. Insoma, se il network sopravvive è anche grazie ai giochi, e in particolare di Mobster, gioco di mafia molto simile al più famoso Mafia Wars, ma che su MySpace ha superato quest’ultimo in popolarità.

Mobster è un gioco di ruolo strategico che proprio su MySpace sta conquistando molti appassionati. Lo scopo di questo social game è quello di costituire una famiglia mafiosa con altri giocatori, fare missioni, guadagnare soldi, salire di livello, e competere contro altri giocatori per la supremazia sul territorio.

Per ironia della sorte, il successo di Mobsters su MySpace ha spinto la Playdom, società che ha creato il gioco, verso il pubblico del rivale Facebook con un’espansione particolare del gioco chiamata Mobsters 2: Vendetta. Vendetta è il capitolo due del nostro gangster game, con il doppio dei contenuti del gioco originale.

La storia è semplice ma efficace: Un killer ha ucciso vostro fratello, e voi partirete alla sua ricerca per vendicarne la morte. Per catturarlo vi sposterete tra Miami e Mosca, avanzando rapidamente di grado e cercando di guadagnare soldi con ogni mezzo, per sostenere il vostro stile di vita criminale.

Inspiegabilmente, Mobster Vendetta è disponibile al momento solo su Facebook, mentre su MySpace sono presenti altre versioni “non ufficiali” del gioco.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>