Facebook: fuori dagli ospedali

di Marcin Szyszko 2

FacebookFacebook continua ad essere sempre sotto accusa. Questa volta, la sua colpa sarebbe quella di distrarre i medici italiani i quali, tra interventi e diagnosi da fare quotidianamente, spendono molto del proprio tempo per accedere al social network. Oltre alla mancanza di serietà sul posto di lavoro, l’accesso a Facebook comportava un rallentamento della connessione internet interna che gravava sull’invio e ricezione di dati e cartelle cliniche molto importanti per i referti dei pazienti.

Grazie a un´indagine interna – spiega Walter Arossa, direttore generale – ci siamo accorti che il 30 per cento degli accessi a Internet erano dovuti a motivi non professionali. Un po´ troppo: così siamo corsi ai ripari, bloccando i social network e le radio in streaming.

Ora Facebook è stato completamente bandito nelle connessioni degli ospedali di Regina Margherita e Sant’Anna.

Commenti (2)

  1. I am really excited to have discovered this blog entry!Blocking social networks and streaming radio stations will not help you solve the situation. I hope you’ll find http://resumeperk.com/ essential and worthy to use!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>