Cipriano Moneta e la professionalità del “suo” Xing

di Redazione Commenta

Di social network ce n’è sono a bizzeffe per il Web, basta solo cercare quello più adeguato alle proprie esigenze ed ai propri interessi per entrare subito in contatto con persone di qualsiasi parte del globo che condividono con noi gli stessi interessi.
Fatto sta che comunque, quando si parla di ambito Business e soprattutto di B2B, il discorso cambia, e si va alla ricerca di social network accreditati e soprattutto non sconosciuti per parlare di Azienda. Cipriano Moneta, country manager di Xing, ha illustrato recentemente il successo del social network in questione, parlando di questo fenomeno che è un boom europeo con oltre 7,5 milioni di utenti iscritti ed attivi. Secondo le sue dichiarazioni: “Siamo l’unica azienda 2.0 quotata in Borsa che è riuscita a mettere in pratica il modello della sottoscrizione da parte degli utenti: l’80% del fatturato deriva dalla sottoscrizione del fee mensile di 5 euro, il 20% dalla pubblicità“.
I numeri reali e precisi del boom di Xing nel mercato italiano, saranno divulgati ufficialmente durante la fine di Luglio 2009, ma per come stanno andando le iscrizioni, sicuramente entro Marzo l’azienda deciderà di aprire una filiale italiana proprio perchè anche qui, nel Bel Paese, il social network sta diventando uno dei punti di riferimento per le aziende.
L’obiettivo è deciso: un anno e mezzo per diventare leader di business networking in Italia. Soprattutto superare LinkedIn, che ha riscosso un notevole successo, anche se Cipriano Moneta, non considera i due network diretti concorrenti, perchè spiega che con LinkedIn bisogna portare dentro i propri contatti, mentre all’idea base di Xing è aggiunta la possibilità di distinguere i propri contatti e trovare nuovi partner d’affari facendo ricerche mirate. Inoltre la possibilità offerta dal sito di avere sulla propria pagina iniziale quotidianamente le offerte di lavoro, lo rende sicuramente più attivo.
In Xing è poi presente una sezione “Organizzazioni”, di rendersi visibili in rete creando associazioni sotto forma di profilo con generazione automatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>