A George Clooney non piace Facebook

Spread the love

george_clooney

George Clooney è l’uomo più sexy del mondo, ma le sue ammiratrici dovranno rassegnarsi a non vederlo mai su Facebook. In un’intervista rilasciata durante il Festival del Cinema di Toronto, l’attore ha dichiarato che preferirebbe farsi fare “l’esame della prostata da un medico dalle mani molto fredde”, piuttosto che andare su Facebook. E il fatto di preferire una procedura medica così invasiva, piuttosto che raccontare la sua vita privata sulle pagine di un social network ci fa capire quanto un divo come Clooney sia geloso della sua privacy.

Ma la luna di miele tra i vip di Hollywood e Facebook sembra in crisi già da tempo. L’anno scorso è toccato a Lindsay Lohan sparare a zero sulla creatura di Mark Zuckerberg.  A dicembre, la giovane attrice, da un giorno all’altro e senza nessun preavviso, si è vista chiudere il suo account su Facebook perchè i fan pensavano che al suo posto ci fosse un impostore.

Sulle prime, Lindsay Lohan ci ha riso su, pensando a quanto fosse assurdo che proprio i suoi fan, che la conoscono e la seguono dagli inizi della carriera, avessero deciso di punto in bianco che quella Lindsay non poteva essere la vera Lindsay, segnalando il suo profilo come “fake“, cioè un falso. Qualche giorno più tardi, però, ci ha ripensato, e l’attrice si è sfogata a lungo sulle pagine del suo MySpace blog.

At first i laughed, and then i got angry. Angry because, with ALL the people that PRETEND to be me on facebook, they decide to say I AM THE FAKE- of myself. All i can think is, WHO is running this site? And how can they just “disable” my account without first, sending me a warning notice, or AT LEAST asking me some account verification questions?

La battuta di George Clooney e la rabbia di Lindsay Lohan riaprono le polemiche su un network che concentra tutti i suoi sforzi su nuove applicazioni e funzionalità, senza però garantire le giuste misure di sicurezza e di privacy.

Sarà per questo che Kevin Spacey preferisce Twitter?

3 commenti su “A George Clooney non piace Facebook”

  1. Qual è la colpa di Facebook?
    Quale privacy dovrebbe garantire?

    Sono gli utenti a scrivere tutto su di loro, comprese le fotografie. Il problema è la mancanza di buon senso degli utenti, non è obbligatorio sputtanarsi sul web.

    Rispondi
  2. In generale, Facebook non è il massimo in fatto di privacy, basti pensare alle molte applicazioni e giochi fanno un uso “spammatorio” dei dati personali all’insaputa degli utenti. Nel caso della Lohan poi si potrebbe evitare di cancellare interi profili solo per la segnalazione di un altra persona, senza verificare la realtà dei fatti. Più che di privacy (e qui tu hai ragione) questo è un problema che coinvolge la sicurezza delle nostre informazioni web.

    Rispondi

Lascia un commento