Wikipedia sciopera per protesta contro il DLL intercettazioni

di Davide Leoni Commenta

Dopo Nonciclopedia, anche Wikipedia va in sciopero, anche se per motivi molto, molto diversi. Coloro che questa mattina hanno provato a navigare sulle pagine dell’enciclopedia libera si sono trovati davanti ad un messaggio che spiega che i contenuti sono stati nascosti (per protesta), ma presto potrebbero essere cancellati definitivamente.

Gli utenti di Wikipedia (ricordiamo che non esiste una redazione) hanno deciso di scioperare contro il cosiddetto DLL intercettazioni che sta per passare in parlamento. In particolare il comma 29 del decreto rischia di mettere in pericolo la libertà della rete stessa.

Il comma 29 del DLL intercettazioni richiede ai siti web ed ai blog, tra le altre cose, di modificare entro 48 ore qualsiasi articolo che venga giudicato lesivo, senza fornire commenti e spiegazioni di alcun tipo. Per Wikipedia tutto questo non è accettabile, gli utenti dell’enciclopedia libera hanno quindi deciso di oscurare il proprio lavoro, per protesta.

Al momento la situazione è piuttosto ingarbugliata e non sappiamo se Wikipedia tornerà ad essere visibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>