I social network si aprono al Nasdaq

di Redazione Commenta

Spread the love

Il 2011 dovrebbe essere l’anno economico dei social network, non solo dal punto di vista degli incassi, ma anche per un più prepotente l’avvio delle quotazioni in borsa. Il primo ad essere quotato, dovrebbe essere il social network professionale LinkedIn, seguito a ruota libera nel 2012 dal social network Facebook. Per queste evoluzioni, gli esperti si preoccupano della possibilità di una bolla speculativa, che però i proprietari dei rispettivi social network scongiurano, parlando solo di investimenti da … miliardi di dollari.

I due social network in questione, quindi, nel biennio prossimo dovrebbero avere accesso al mercato azionario del Nasdaq. Ma vediamo nel dettaglio le situazioni. Per Facebook, sul mercato già in cerca di nuovi soci, è arrivato di recente il contributo di 500 milioni di dollari grazie a Goldamn Sachs e il rafforzamento di Sky Technology, mentre LinkedIn ha forti investitori nord Europei.

Non si vedeva da circa 10 anni questo forte interesse per il Nasdaq e proprio questo forte fermento, fa pensare ad una eventuale bolla finanziaria speculative. Questo evento rimane comunque importantissimo, anche perchè l’ultimo evento economico tecnologico di rilievo risale al 2005 con l’ingresso di Google in borsa.

Entrato a 100 dollari come titolo, è arrivato a 900 dollari con una quota di circa 650 dollari attuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>