MyPage.it: il network per bambini diventa 2.0

di Francesco Russo Commenta

 La Fiera del Libro per ragazzi di Bologna, è stata lo scenario di presentazione della nuova Home Page 2.0 di MyPage.it, il primo sito Internet dedicato ai bambini in Italia. Le nuove funzioni non riguardano solo il look, ma anche nuove funzioni di social networking e l’integrazione dell’interfaccia inglese e francese.
MyPage.it, offre ai bambini la possibilità di creare la propria pagina Web, di avere un indirizzo Web personale da condividere con gli amichetti di scuola ed i parenti stretti. Con la nuova interfaccia, è aumentata la possibilità di scegliere gli sfondi nuovi, i contenuti più divertenti e suddivisione maggiore di kedget e giocattoli. Il sito è stato presentato come un progetto che vuole permettere ai bambini di avvicinarsi ad Internet in modo divertente, creativo e sicuro.
Il debutto ufficiale della piattaforma è avvenuto nel luglio del 2008 e da allora la community di MyPage.it, è diventata un progetto di grandi dimensioni con alcune migliaia di pagine interattive create per stimolare i bambini con la propria personalità ed il proprio stile. Il lancio della nuova home page del 2009, è nato per poter permettere agli utenti del sito, l’aggiunta di nuove funzioni che lo facciano funzionare anche come un social network, dando così la possibilità ai bambini di poter comunicare tra loro per scambiarsi informazioni sui compiti a casa o per oragnizzare una festa di compleanno e riunire tutti gli amichetti. Diamo però uno sguardo alla sezione sicurezza.
Ovviamente, come in ogni social network c’è la possibilità di inviare e ricevere lo scambio di amicizia con altri utenti, in MyPage però, l’approvazione prima di essere definitiva, deve passare sotto il controllo e l’approvazione dei genitori che attraverso l’utilizzo del Parental Control di MyPage.it monitorano in continuazione le attività dei figli. Questa interfaccia è stata necessaria per evitare ai bambini incontri indesiderati e permettere una navigazione più “tranquilla” anche a mamme e papà.
La scelta di integrare la versione multilingua in inglese e francese, è stata necessaria per permettere anche all’estero la creazione di profili personali, oltre che permettere ai bambini di avvicinarsi all’inglese in modo semplice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>