leonardo.it

YouTube, film in pay-per-view nel 2011

 
Davide Leoni
31 agosto 2010
Commenta

youtubetv YouTube, film in pay per view nel 2011

Il Financial Times ha lanciato la bomba. Secondo l’autorevole quotidiano finanziario, Google sarebbe in trattative con le major di Hollywood per portare film e contenuti in pay-per-view sulla piattaforma di video sharing YouTube.

Una mossa che permetterebbe a Google di offrire film a pagamento su YouTube e di trasformare il sito in un vero e proprio store per l’acquisto ed il noleggio di film a costi contenuti. Il guanto di sfida a Netflix è stato lanciato.

I vertici di YouTube si sono sempre detti favorevoli ad offrire video a pagamento agli utenti. Tranquilli, YouTube non cambierà totalmente faccia, ed i video continueranno a rimenre gratuiti e liberamente accessibili da tutti. L’accordo riguarda, per ora, solamente i film, Il colosso americano sarebbe in trattativa con importanti major come Fox, Lionsgate, Paramount,  Universal ed MGM. Nessuna informazione sull’esito delle trattative, in ogni caso, sempre secondo l’autorevole Financial Times, il servizio dovrebbe partire nei primi mesi del 2011.

I costi? 5 dollari per noleggiare un film, che sarà visibile nelle 48 ore successive. Nessuna possibilità di acquistare i contenuti, almeno per il momento. Il servizio pay-per-view sarà disponibile inizialmente nei soli Stati Uniti, per gli altri paesi sarà necessario aspettare qualche mese. Più che comprensibile, Google vuole vedere se l’idea riscuote successo in America, prima di lanciare il servizio a livello globale.

Non è detto infatti che gli utenti siano disposti a pagare per noleggiare film su YouTube. La percezione riguardo al sito è quella di un contenitore di video liberamente accessibili a costo zero. Non sarà facile far diventare YouTube una piattaforma di noleggio digitale.

Non scordiamoci però che nei prossimi mesi arriverà anche la Google TV che, sempre secondo il quotidiano britannico, sarà utilizzata proprio per pubblicizzare il noleggio dei film su YouTube. In effetti questa ipotesi è molto probabile…

Vedremo cosa succederà nei prossimi mesi, ricordiamo che quanto riportato sopra è solamente una indiscrezione, molto attendibile certo, ma assolutamente non ufficiale. Ne sapremo sicuramente di più tra qualche tempo.

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento