La truffa del Corriere corre su Whatsapp il 9 novembre

di Gio Tuzzi Commenta

La truffa del Corriere corre su Whatsapp il 9 novembre, almeno stando ad una serie di segnalazioni da parte degli utenti italiani. Di cosa si tratta più in particolare?

Trapela oggi 9 novembre, grazie anche alle segnalazioni del pubblico, la cosiddetta truffa del Corriere, che a quanto pare trova la sua massima espressione attraverso un’applicazione popolare come Whatsapp. In cosa consiste? Oggi cercheremo di analizzare maggiori dettagli in merito.

Qui di seguito, infatti, il testo della truffa del Corriere così come si manifesta su Whatsapp secondo alcune testimonianze riportate dal pubblico e stando alla denuncia pubblica della pagina Facebook della Polizia Postale:

“Buongiorno, siamo del corriere della GLS, avremmo bisogno della copia del suo documento di identità da poter allegare al suo contratto della H3G, gentilmente può inviarcela tramite whatsapp a questo numero o per maggiori informazioni ci può contattare a questo numero di cellulare. Grazie e buona giornata”.

Insomma, il consiglio che emerge attraverso la nuova truffa del Corriere che viaggia su Whatsapp è di non fornire per alcun motivo il proprio documento a sconosciuti, soprattutto se una richiesta così delicata dovesse arrivare tramite un’app informale come quella riportata oggi. Fate pertanto molta attenzione, perché una volta inoltrato il vostro documento. Fate girare pertanto l’avviso che sta circolando in queste ore, affinché altri utenti non rischino di affrontare i pericoli connessi al fornire informazioni così importanti sulla propria persona tramite Whatsapp.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>