Gleeden: in Italia il social network dei tradimenti

di Francesco Russo 11

Gleeden

Polemiche, problemi e discussioni etiche che avverranno in Italia, saranno dovuti sicuramente all’arrivo di Gleeden. Ma di cosa stiamo parlando? Di un nuovo social network di origine francese di proprietà della società Black Divine, che già conta una miriade di iscritti, anche se non è ancora partito ufficialmente. La data di lancio ufficiale per l’Italia è il 1 Dicembre del 2009, ed oltre che nel Bel Paese, il lancio del sito è previsto anche in USA, in Canada, in Germania, in Belgio, in Svizzera ed in Spagna.

Le prime polemiche riguardo a questo sito, sono arrivate proprio dai Paesi che sono oltre Alpi, perchè la novità è molto alternativa per la cultura etica quotidiana (ed anche molto ipocrita).
Il social network, prevede che l’obiettivo di chi si iscrive, altro non sia che la possibilità di fornire un luogo d’incontro riservato e sicuro a tutte quelle persone sposate (ma anche fidanzate e conviventi) che vogliano farsi una “scappatella” fuori porta con uno o una sconosciuta.

Il nome del sito è Gleeden ed è disponibile all’indirizzo www.gleeden.com, e lo slogan è : “Noi non fomentiamo l’infedeltà, rispondiamo solo a una richiesta“. Ecco…una risposta di mercato, quello che potrebbe essere il vero senso di questo sito. Ma vediamo in dettaglio il social network come è organizzato. Parliamo di una rete sociale con la classica impostazione di realizzazione e visualizzazione profilo e richieste di amicizia. Qui, gli status dei profili non sono fasulli, perchè è d’obbligo scrivere il proprio status (fidanzato, sposato, divorziato, single, ecc.) e di conseguenza poter contattare gli altri per poter fare delle scappatelle.

L’iscrizione da parte degli uomini e delle donne, è gratuita, ma per avviare i contatti è necessario sborsare qualche spicciolo. Il listino dei contatti è a partire da 7 euro per acquistare 15 crediti che saranno  utili solo per pubblicare un annuncio o per una chat di circa 28 minuti con un utente in completo anonimato. Il top della gamma è di 900 euro e riguarda l’acquisto di tutti gli strumenti per viversi a pieno l’esperienza Gleeden (pubblicazione foto, contatti personali, ecc.).
Staremo a vedere se il sito da noi farà successo…

Commenti (11)

  1. Ciao,socie,abbiamo lo stesso obbiettivo?Allora che aspettate?

    Il tempo ci mangia la vita,non indugiare e soprattutto…..Carpe diem…..

  2. ciao, donna. Sei desiderosa? Il desiderio è dirompente? Contattami…sono nelle tue stesse condizioni. Insieme è più bello!

  3. divertiamociiiiiiiiiiiiiii,la vita è una sola

  4. ma non è verooo!!! è un sito patacca che truffa solo soldi ai poveri maschietti….
    lasciate perdere va, e se volete trovare una donna che vuole tradire il suo uomo basta andare al supermercato!

    1. @sonia: dicci quale?

  5. Cara Sonia consoci qualche supermercato a Roma.. dove ci sono donne disposte ad evadere?? IO sinceramente dopo 3 anni di convivenza ne avrei la necessità. E gleeden sembrava un idea carina.. però anche quella dei supermercati non è da scartare..

  6. ciao a tutti…
    ho sentito parlare di questi siti,mi potete indicare qualche siti dove curiosare un po…?? grazie a tutti

  7. @ sonia:
    Date retta è state attenti a gente che vi chiede contatti su chat Messenger o gmail.
    Non scaricare mai nulla dalle chat o dalle mail.

  8. Abito a Bergamo hon58 anni cerco bella donna per fare sesso e coccole senza problemi no prostitute ma sposate o fidanzate adoro bqciare

  9. Abito a Bergamo hon58 anni cerco bella donna per fare sesso e coccole senza problemi no prostitute ma sposate o fidanzate adoro bqciare@ sonia:
    stfanino dice:

    @ sonia:
    Date retta è state attenti a gente che vi chiede contatti su chat Messenger o gmail.
    Non scaricare mai nulla dalle chat o dalle mail.

    @ stfanino:

  10. conoscete qualche posto a parma che si trovano delle donne che han voglia di divertirsi non a pagamento?
    grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>