leonardo.it

Facebook: un’infografica sulla cybercriminalità

 
Martina Oliva
13 gennaio 2012
Commenta

Facebook, ad oggi, è oramai una realtà più che consolidata nella vita di un sempre maggior numero di individui e mediante cui, in maniera semplice e rapida, ciascun utente viene messo in condizione di entrare in contatto con altre persone, condividere immagini, foto, video ed informazioni di varia tipologia e tenere traccia delle condivisioni altrui e, perchè no, passare allegramente parte del proprio tempo dilettandosi nell’utilizzo dei tantissimi titoli di gioco disponibili.

Utilizzare Facebook, però, purtroppo, significa anche dover prestare sempre maggiore attenzione a quelli che sono i propri dati e, in linea ben più generale alla propria incolumità considerando l’incessante aumento dei cybercriminali.

Quindi, ZoneAllarm, al fine di porre maggiormente l’accento sulla questione e nel tentativo di rendere facilmente comprensibile quella che è l’attuale situazione di Facebook relativa alla cybercriminalità, ha realizzato un’apposita infografica visualizzabile in anteprima ad inizio post ed in maniera completa e ben più dettagliata cliccando qui.

Osservando l’infografica ne emerge infatti che circa 4 milioni di utenti iscriti a Facebook si ritrovano, giornalmente, a dover fare i conti con il problema spam, il 20% degli iscritti, invece, è stato soggetto all’attacco di malware ed ogni giorno sono circa 600.000 i casi di ceredenziali d’accesso rubati.

Tenendo conto di tali informazioni l’infografica illustra anche tutta una serie di semplici passaggi che ciascun iscritto a Facebook ha la possibilità di compiere al fine di incrementare il grado di protezione del proprio account, senza contare, ovviamente, che in primis occorre disporre di una buona dose d’accortezza.

I consigli forniti da ZoneAllarm per proteggere al meglio il proprio account sono ben 6 e risultano tutti facilmente attuabili:

  1. Creare una password efficace
  2. Non accettare richieste d’amicizia da utenti sconosciuti
  3. Controllare i contenuti condivisi o inviati da propri amici
  4. Impostare la connessione https:// dalle impostazioni del proprio account
  5. Non cliccare su link sospetti
  6. Effettuare il download di software mediante cui preservare la propria sicurzza in rete e su Facebook

L’infografica, unitamente a quanto appena accennato e a tutta una serie di dettagliate informazioni correlate, mostra anche il numero di utenti iscritti a Facebook in relazione alle varie locazioni geografiche.

Via | Mashable

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento