leonardo.it

Facebook mette in giro false voci su Google?

 
Davide Leoni
12 maggio 2011
Commenta

fbvsg Facebook mette in giro false voci su Google?Facebook mette in giro false voci per screditare Google? La notizia riportata dal The Daily Beast, ne siamo certi è destinata a fare scalpore. Secondo il sito infatti Facebook avrebbe incaricato l’agenzia di PR Burson-Marsteller di sparlare di Google sul web.

In particolare, Facebook avrebbe chiesto espressamente di parlare male di Google sul fronte della privacy per screditare il colosso di Mountain View su un tema delicatissimo, ovvero la protezione dei dati personali degli utenti.

L’agenzia ha poi contattato il blogger Christopher Soghoian per spargere la notizia sul web, promettendo al ragazzo la pubblicazione dell’articolo su Washington Post e Huffington Post. Ma Chris si è insospettito e non ha ceduto al ricatto, anzi, ha pubblicato online lo scambio di messaggi avvenuto tra lui e l’agenzia Burson.

USA Today ha subito pubblicato la notizia, cercando anche di trovare un colpevole, identificato in Microsoft o Apple, ma le cose non stanno proprio così perchè un portavoce di Facebook avrebbe confessato tutto. Google sta operando scorrettamente nel settore dei social network, violando la privacy degli utenti e per questo Facebook avrebbe cercato di screditare il lavoro di Big G. In particolare Zuck e soci sembra si siano scagliati contro Google Circles, nuovo social network che violerebbe pesantemente la privacy degli iscritti, almeno secondo il Zuckerberg.

Una storia che, se confermata, avrebbe dell’incredibile, un colosso come Facebook che ricorre a simili mezzucci per buttare fango su una azienda concorrente. E’ vero che i rapporti tra Facebook e Google sono logorati da molto tempo, le due società hanno rivaleggiato persino per acquistare Skype, poi finito nelle mani di Microsoft. Ed anche Burson-Marsteller non fa proprio una bella figura, l’agenzia non ha mai dato scandalo in 60 anni di vita e si è sempre distinta per la serietà dimostrata.

Aspettiamo una conferma o una smentita da parte dei vertici di Facebook, speriamo che presto si riesca a fare chiarezza in questa torbida storia.

Categorie: Facebook
Tags:
Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento