Ennesima bufala Putin: ecco quella di inizio aprile

di Gio Tuzzi 1

Tutti gli approfondimenti del caso sulla nuova bufala Putin, in riferimento ad una fake news che sta girando molto su Facebook ad inizio aprile

Da alcuni giorni a questa parte sta circolando su Facebook l’ennesima bufala Putin degli ultimi mesi, con cui si vuol far passare sempre il concetto del comandante duro e che non ha alcuna pietà degli immigrati che commettono reati. Vediamo cosa avvenuto di recente sul web.

Oltre all’immagine riportata ad inizio articolo, infatti, tocca fare i conti con un post che fondamentalmente ruota attorno alla medesima tipologia di sempre per quanto concerne la bufala Putin:

“Putin da (sic!) una lezione di giustizia al mondo. L’uomo nella foto a sinistra si chiama Amin Kamya Salouini profugo, immigrato in Russia dal Wakanda. Putin lo ha condannato a 70 anni di lavori forzati in Siberia (a spese dello stato di provenienza) per aver derubato un penzionato (sic!) Russo.

“Se vieni in Russia devi rispettare chi ti porge la mano, altrimenti la pena sarà doppia!! Specie se il reato è consumato ai danni di una persona anziana. Tra l’altro non ci risulta che nel Wakanda ci sia una guerra, per cui espelleremo dalla Russia tutti i finti profughi provenienti da quel paese! E se il loro presidente non è d’accordo ci saranno spiacevoli conseguenze. Quindi stiano in campana!”

Condividi il gesto di Putin!!”.

Insomma, come al solito la bufala Putin crea disinformazione ed il consiglio come sempre è quello di stoppare una vera e propria catena che si è venuta a creare sui social.

Commenti (1)

  1. Vai: eccone un’altra. Prego far intervenire urgentemente TENGOILCONTO in modo che anche questa bufala cada nell’oblio della “mente” collettiva pentagrillostellata. Nel frattempo l’oggetto misterico Nogarin è sempre a telefonare al grillo per l’ok oppure ci sa già dire che ne pensa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>